domenica 4 settembre 2016

cchjù è rann

cchjù è rann
cchjù nta na mana ccinni capa
u cor è nucia
juscia senza riggettu
si fa vucia
c'ammutuliscia e aspettu
com na frugata 'e vent
ca si mpùa
e attrament
s'appiccia nta rua
l'anima nta nent.
più è grande
più in una mano ce ne sta
il cuore è noce
soffia senza sosta
si fa voce
che ammutolisce e aspetto
come una raffica di vento
che sospinge
e nel frattempo
si accende per via
l'anima in un niente.
(mi scuso per il mio italiano...)

Nessun commento: