giovedì 9 agosto 2012

è notte uguale

è notte uguale
a quest'ora che i pini riprendono
il sussurro
è come il mio ricordo
un po' declive
o sbilenco
come di fusto che s'inchina
al vento appena

è notte uguale
ai rami dove penetra la luna
tra gli aghi

e di risacca il mio ricordo
è in quest'ora che la notte
uguale m'avvolge
come brezza o mare...

  

Nessun commento: