martedì 28 gennaio 2014

Mi fermo come gli alberi




Mi fermo come gli alberi
E prendo per i rami
Mi sfiorano strade
E colli in viste
Sempre più lontane
di verde che amo,
Il verde che hai portato
Da dividere insieme
Con radici che non toccano più a terra
Alte, come i tuoi occhi, come di te le mie mani

Abbiamo riso
E sparso malinconia
Abbiamo pianto,
Forse tu,
E spartito allegria
Poi le nostre mani hanno preso per i rami
E a terra, gli alberi, lenti, lenti
Si sono fermati a correre
Ma così, cauti, silenti
Come le fronde quando spira
Con levità di sguardi il vento.

Nessun commento: