sabato 31 gennaio 2015

Siamo.

Siamo
Dove finisce il nulla
Segnati dai margini
Sul limitare
Di pieno,
e vuoto
siamo
dove l’ombra
prende il passo
e cede il tempo
i suoi rami affissi al cielo.

Siamo
Le braccia strette
E dentro i petti
I cuori senza nome
A segnare i battiti.

E’ stato lento
Vivere di attendere
E ora non sapere
Accelera lo sbocco
E le strade
Irrisolte si espandono
Si lasciano alle spalle
Le mete intermedie
I punti distratti alle soste.

Il fondo delle cose
Le piccole occorrenze
Segnalano le vie
e rilucono
come sassi
di miglia non marcate.

Siamo nella vita
Puntiformi di nulla e di passioni
Nella misura d’uomo
E non oltre
Non altro
Che ombre
Dove la luce manca
Fino a quando il buio
Forse la notte
O già a sera
Il crepuscolo prende piede
E forma
Di immutabile ieri.

Nessun commento: