giovedì 28 agosto 2014

E ricomincio in gioco, è il volo

E ricomincio in gioco, è il volo
Di un piccolo pezzo di cielo da soffiare
Via dal vuoto di prima
Dove un tempo migliore
Sembra schiudersi alle dita

Ombre chine rielaborando fiori di paludi
Un gioco di mani in superficie
I cerchi
Lenti
Più cerchi
I più lenti
Solchi d’anima
Si concentrano
E fino in fondo traspare
sagittale
Il tuo sguardo capace di scavare

La sera di stelle
si deposita
Come una sabbia rara
la sua mimesi d’oro
e sulle tue labbra apre
Inumidendo
Un sorriso
Appena.

Nessun commento: