domenica 21 settembre 2014

Gli occhi sopra le stelle

Gli occhi sopra le stelle
Forse riposano
Di là dal sipario
In uno spazio tra il cuore che si ostina
E la mente avara di ragioni
In un silenzio a spaglio
Di aromi a fiori e nastri viola posti
A siepe contro i muri sacri
E già preda, pure
Del prossimo evento

Mi ripercorrono carezze
E parole
Di quando mi cercavi
Per sapere di un ritorno sempre lontano
O di una prossima partenza
E mi stizziva
Sapere che quello era
Esatto
Il conto che tenevi a mente
Dei giorni
A volte, anche,
delle ore
e dello scatto delle fibbie
intorno alla valigia
quello che tu temevi
anche se più non usa
avvolgere i ricordi nel cartone
oggi che intorno al mondo
si chiudono i tuoi occhi
e sopra le stelle passano
come uno sguardo trattenuto
a stento
tremulo di pensieri e strie a confondere
le lacrime e i desideri.

Nessun commento: