sabato 6 settembre 2014

tu unica, e sola (Vicente V.)

1
tu unica, e sola
isolata luna, a notte
quando tutte le stelle, ormai
eleggono una via, breve
per il loro bagaglio di luci, antiche
tu sei
2
sa a fiore di limone
il tuo respiro lungo, da sera
e passa tra i rami
neri di braccia sul tuo profilo
affisso nel più immediato
mio cielo, rimani
tu rara
e mite
nel tuo aroma che di zagara mi trapassa
3
resti dentro
forte di un odore che non si dimentica
e risali
come una segreta luna
quando il cielo manca
e il mare è solo
un ammasso di pensieri e dune.
(Vicente V.)

Nessun commento: