domenica 8 luglio 2012

esige un punto

esige un punto
esatto il tempo
dove posa il volo della rosa
 nel suo vestito di fiore e sposa
un tempo antico
di crepe a intenerire
pareti che l'edera ricopre
con tenacia il giorno
ricompone quadri
e tessere è di filo che dipana
le labbra nel vento increspano il profilo
e il ventre ancora agita
passioni che i fondali attraggono,
sono mari di cartapesta e rapresentazioni
o realtà lontane
di paralleli obbliati
ne rimane
un filo d'erba, uno stelo spezzato
un orlo di bicchiere
poche gocce salate

Nessun commento: