domenica 2 novembre 2014

qualcuno passerà


qualcuno passerà
di sicuro qualcosa passerà
in quel posto che chiamano cielo
quello negato ai marmi
lo stesso del tempo
dove vi cerco

ma oggi no
oggi aspettiamo che passi
il silenzio della festa
lo preferiamo, come sempre
ora che ci capiamo come non mai
che non ci servono cenni
né segni intimamente segreti

certo, qualcuno passerà
a ravviare un fiore
come una cravatta
o una spallina distratta

non importa
siete sempre di là dai vetri
con le mani posate alle nostre
a sciogliere il freddo delle pareti
a chiedere, sommessi
un ricordo che ai vivi non pesi...

Nessun commento: