giovedì 21 giugno 2012

si sconvolge

si sconvolge
la vita per una rientranza
spume fragili carezzano
ne ammiro il gioco
intatto nel disegno
d'acque, e arenili
i sogni scalzi, lievi
ed altre,
isolate con cura
ricordanze

le bitte indomite
attendono e purché sia
legno incognito, bandiera battente
o vento che passa
d'uomini e banderuole

una manica a vento sottolinea
a perpendicolo intenzioni

le seguo, a volte
accarezzando cirri
e lembi, fragmenta
di un tempo assordante di sirene,
e assurdo, un vuoto di donna e di banchine.

Nessun commento: