martedì 27 novembre 2012

ci rimasero gli occhi

ci rimasero gli occhi
quando smisero il pianto
e le gote seppero di abito usato
di fili a stendere, e bucati
in risa  e lacrime
da stille inestinguibili
e fiumi custoditi in fondo a un letto
forse di morte, o latte
e liquirizia dalle ripe estratta
quasi a sorte, o scorze
forse di trofei

ci rimasero gli occhi
attestati alle pendici
come un vuoto di speranze
di qua dalle salite






Nessun commento: