venerdì 23 maggio 2014

E a volte mi sembra di credere all’aria



E a volte mi sembra di credere all’aria
Quasi come in un desiderio
Che i fili che si intrecciano
Siano più che la pioggia preghiera
Ed è come se piovesse il mio tempo
In grani che raccolti
Non hanno che un rifugio a terra
E mi convinco nei così sia
Che valgano
Anche alle labbra
E agli occhi
e ai richiami umani dei corpi
le forme del desiderio che silenti
di te m’informano
come regole dettate dai giorni.

Nessun commento: