lunedì 7 luglio 2014

Tulio. Deseo, 4.



Tulio.  Deseo, 4.

Faltan los lóbulos a la hendidura de la boca
Falta a los dientese tu sabor
A almendras garapiñadas del día a fiesta
Mancano i lobi alla fenditura della bocca
Manca tra i denti il tuo sapore
Di mandorle caramellate del giorno di festa
Scorre il tuo odore di letto bagnato
E spume furtive a margine di arrivi
Ché ripetuta approdi
E la mente si sconvolge
Di desiderio che si fa brama
Di piacere che diventa gemito avvolto in urlo
Di onde che erompono ed anfratti
Che si aprono
Venendo
in un luogo ed un tempo precisi,
unendoci,
per una linea adamantina che lega sguardi
e serra occhi

Così ti tengo
Una volta ancora
E dentro
la tua presa è ferrea
come una promessa
un impegno
una forza che lesta
ancora e ancora
si imprime.

Así eres tú
Recuerdo herviente y deseo,
siempre.

Nessun commento: