sabato 5 luglio 2014

Vicente V. Cosa cerca una strada

Cosa cerca una strada
Quel che sembra
in ordine sparso
mancare:
Gli occhi alle finestre
I colori ai davanzali
Gli spiragli nei portali

Sempre le strade ascendono
In cerca di riempire assenze

Tu non manchi
Sei quello stesso sempre
nella distanza
E riempi:
Le finestre coi tuoi occhi
I portali col tuo sgusciare
Da gatta silenziosa
ai davanzali
coi tuoi sguardi che sanno
e a fiori

C'è un attimo di perfezione orizzontale
Nel corpo delle strade
Qualcosa
Come una intesa
che ne indica una ascesa
di accelerazioni
verticale

nello svolgersi come di matassa
che cede antica al bandolo
c'è qualcosa, nelle strade che mi percorrono
e parla
di come si sospende
l'aria tra le tue mani e i giorni
prima che inizino
altri
i pensieri.

1 commento:

AnGre ha detto...

se scrivessi semplicemente bellissima,non mi crederesti....