sabato 14 giugno 2014

forse meglio una pioggia

forse meglio una pioggia
e che venga giù in fretta
a confondere i bordi
interi
di occhi e marciapiedi
sì, una infinità di fili
che svelli i pensieri fino alle radici
e nasconda agli occhi del mondo
le nudità d'anfratti
dove m'immergo di parole
e in baci
che con te riaffiorano
tra superfici di mare e levità di pioggia
avidi di memorie
e di futuro già protesi in volo.

Nessun commento: