martedì 9 aprile 2013

domani in premio

Non so nulla da fare; a volte mi scappano 'ste cose. Per fortuna sono tornate a prendermi non più di un minuto o due, troppo poco per interrompere il mio non sapere. Ma un giorno o l'altro mi deciderò a segnare una parola bellissima, una sola.
 
domani in premio
c'est le maximum
le strade ritratte
i viali contromano
buche
anfratti
e fatica un sorriso
scansarsi
come una mano
troppo a breve protratta
e falde, tasche, tese
palme di mani
coperti, gli occhi
e il gioco
forse eidomatico
insiste
come una persiana serrata
d'immagine rimane
di qua dalla palpebra fugace mente
s'invera
ma poi
rilascia come una deriva
o un premio mai ritirato
era solo un gioco
a perdere anche la promessa
che insistita chiamo 'domani'.

Nessun commento: