martedì 1 aprile 2014

al alcance de la mano


al alcance de la mano

mi manchi, nella portata di una mano
mi manca tutto quel che ho
però un ricordo lo riempie
questo spazio di cui perdo la misura
e ne faccio luogo di sguardi
di parole anche dure
quelle che mai ti dico
e di sorrisi brevi
quasi accenni
di vita che riprende
quando i bordi del tempo
quelli ordinari
si allentano
e tu lentamente, riappari
ricordo il tuo posto, sempre
e ti direi di cose che ti abitano
e che non smetterò d'amare

anche questo è l'amore
un abito che non finisce
e che nemmeno smesso scolora
e sfiora, per sempre
il tuo vestito complice d'armadi e di colori.

Nessun commento: