mercoledì 2 aprile 2014

un paese di vento

un paese di vento
a stringersi nelle spalle
forti di ricordi
nessun rimpianto
nessun ramo che si china
solo grovigli d'anime
e strade roventi
percorsi di silenziose alterne presenze


basta un sasso un groppo per memoria
a riannodare un tempo che sapeva di euforie
e di ora miti desideri
tal'altra folli folli d'impazienze

ma erano i muri
i sempre spessi
i sempre alti
a specchiarsi negli occhi
bassi
nel mio paese di dentro
quello che calcìna il vento...

Nessun commento: