sabato 4 ottobre 2014

io non so

io non so
quali e quando
né se
verranno parole di un tempo
non tuo
a dorare la gabbia
ad allentar le sbarre
non so
se le parole saranno un varco
che surroghi o sostituisca
i tuoi occhi
loro sì, loro, unendosi, si aprono
e insieme producono
sì, così: producono,
lo sguardo
ed io lo ricordo, ogni istante
e lo sostengo, quello sguardo
verso un indirizzo di rondini
quando mi perdo nel cielo
o verso un luogo di specchi
quando i pensieri miei
nei tuoi occhi si flettono.

Nessun commento: