domenica 7 dicembre 2014

Scrivi i tuoi passi

Scrivi i tuoi passi
In palmo di mano
Acché io possa
Seguire la tua scia
Come fa l’ombra
Che avvolta impervia
Risale il muro di distanze
Quando solo senti
Premere il desiderio
Su te, sua sponda
E fonte prima del corpo
Dove nasce
Altra, e altra e altra ancora
Ombra di te mai difforme
Allora sembra che manchi
O si costringa a ruolo solo
Di base essenziale
A tutte le istanze
Quel tuo corpo svelto
A situarsi
Nel punto esatto dell’ombra
Che tutto tiene a mente
Dei cuori
Dei passi
Del labbro
Così fitti
E inscritti
Nel raggio delle braccia tortili.

Nessun commento: