giovedì 18 dicembre 2014

sono un albero di spalle

sono un albero di spalle
di solitudini accorate
il mio muro è un confine
isolati risuonano di umani richiami
le strida a cercare il turgore dei frutti sui rami
mi concedo, come sanno le piante
Ché mi attiri e con altro nome mi avvolga
la mia terra antica

e faccia del mio legno mobilio di poveri in croce.
(foto di Luigi Paolo Pati)

Nessun commento: