lunedì 31 marzo 2014

Milagro

Milagro,
verdad, mirar en tu mirada
miracolo,
davvero, guardare nel tuo sguardo
e negli occhi vedere occhi
e saperli così
ai tuoi uguali
nello specchiarsi
di ricordi e pensieri
e questa è forse la tua, di eco
o più forte, chissà, a diffondersi
con forza di riverbero
è il rimbalzo del suono
o la luce che impazza

ti fermi e raccogli
il tuo dire in una crocchia di risa
sanno della tua freschezza
e di lontani sussurri
quando il desiderio è murmure
d'acque che confonde discesa e risalita
e nell'arco d'un gemito premi
sul mio sterno antico
entonces, yo sé tus manos
allora so le tue mani
e l'impronta delle dita
il loro eterno risiedere
dove precisa l'ombra contorna il luogo
di te tra i fianchi.

Nessun commento: